Il Campo Lesbico di quest’anno vuole mettere i corpi delle donne al centro del loro potere, ognuno con la propria diversità e unicità. Saranno giorni da con-vivere al plurale per ritrovare la sacralità della nostra vita.

Venerdì 12 Agosto

– ore 9 e 30 Cerchio di apertura con presentazione laboratori e attività.

— 11:00 Laboratorio di Capoeira  (con Eva)

La Capoeira non è solo uno strumento di trasmissione della cultura, ma crea uno spazio in cui è possibile sperimentare il mondo e se stessi in dialogo, perché questo spazio energetico funziona come un corpo vivo e può essere letto come tale.

ore 13:00 Pranzo                               

– ore 15 e 30 Cerchio di parola su “Il Corpo Lesbico”

Il corpo lesbico: un linguaggio che crea e ricrea trame di vita (passate, presenti e future). Attraverso lo spettacolo creato nel 2015 ci tufferemo nel dicibile e nell’indicibile lesbico con un workshop di teatro dedicato a inventare, espandere e dar vita a una nuova opera collettiva.     
                                                                                                                                                                                                      pastedGraphic_1.png

ore 17e 30 Danza del movimento autentico (con Natascia)

Laboratorio di improvvisazione corporea che porterà a riscoprire il nostro corpo e il movimento autentico che cela. Uscendo da quelli che sono i gesti abituali, si scoprirà la magia di muoversi liberamente e di parlare col corpo ampliando così le possibilità espressive. Muoversi istintivamente e con creatività permetterà di conoscere nuove sensazioni, e insieme di raccontare storie antiche che aspettavano solo di essere ascoltate.
                                                                                                              pastedGraphic.png

 

ore 19 e 30  Ritmo dei tamburi e danze dell’peMurga

Manifesto dell’ApeMurga
Il nostro collettivo nasce a marzo 2022, grazie ad alcune murguere di Bologna trasferitesi in Appennino. Orgogliose di annunciarvi che l’ApeMurga è la prima Murga transfemminista formata da donne e persone non binarie, di Italia.
La Murga è una forma di arte di strada che unisce danza e percussioni, recitazione e canto. Ha le sue radici in Latino America – collegata al Carnevale – è una pratica artistica che racconta di un sovvertimento dello stato delle cose, sciogliendo ogni forma di oppressione. Così come l’indumento indossato é la levita, il frac dei padroni che gli schiavi indossavano al contrario, la Murga intende ribaltare la norma precostituita, portando Giustizia e Libertà.
La Matanza, la danza rituale di ogni incontro, parata e manifestazione, ha come fuoco centrale i 3 salti che simboleggiano la progressiva rottura dalle catene, vivendo una liberazione fatta di Luce e Colori. di Murga con L’Apemurga

ore 20:00 Cena

ore 21 e 30 Spettacolo teatrale “Il Corpo Lesbico” (di e con Graziella Savastano e Laura Scarmoncin)                                     

Sabato 13 Agosto

-ore 9:00 Laboratorio di Body Painting (con Eugenia)

L’ antico rituale della pittura del corpo è un mezzo di comunicazione, tra i più espressivi, utilizzato da popoli di ogni parte del Mondo.
Scopriremo insieme gli elementi introduttivi di questa arte: i colori, i materiali e la tecnica. E’ richiesta la prenotazione al laboratorio.

ore 13:00 Pranzo

– ore 15 e 30 Workshop di teatro (con Graziella e Georgett)

– ore 18:00 Danza del movimento autentico (con Natascia)

ore 20:00 Cena

21 e 30 JAM session Vocale e Siderale

Attraverso il canto e la musica ci collegheremo al suono di MadreTerra e alla vibrazione delle Stelle. Insieme ai nostri corpi saranno presenti strumenti come le campane di quarzo, hang pan e didgeridoo, che ci accompagneranno in questo viaggio sonoro.

                                                             pastedGraphic_2.png

Domenica 14 Agosto

– ore 9:00 Qi Gong e bastoni

– 0re 10 e 30 I Quattro quarti più uno. Un viaggio nella spirale del tempo (con Paola)

Danzando attraverseremo le quattro fasi della vita (rinascita-infanzia, adolescenza-vitalità, maturità-adulto, anziano-saggezza-morte) e guidate dalle quattro direzioni, incorporeremo i quattro elementi. Questi quattro Maestri di vita avranno grandi insegnamenti e messaggi da donarci se danzeremo al ritmo del nostro Cuore. Il più Uno sarà la danza del nostro momento presente, una rivelazione di come stiamo camminando nel qui ed ora.

                                                       pastedGraphic_3.png

 

ore 13:00 Pranzo

– ore 15 e 30 Workshop di teatro (con Graziella e Georgett)

Restituzione collettiva del percorso del Workshop

ore 20:00 Cena

ore 22:00 Concerto delle “Almendras” e festa finale con DJ SET

Un gruppo di 4 ragazze fiorito con l’inizio di una primavera e riunite dalla gioia di suonare. Strumenti a corde e percussivi si fondono ad un’energia dolce e frizzante creando melodie nuove ma che allo stesso tempo ci fanno viaggiare lontano. Con le Almendras si esplorano le terre musicali sudamericane, volteggiando tra accordi brasiliani, di samba e bossanova, e facendosi cullare dai suoni delle Ande. Desiderano rivelare delle voci, specialmente femminili, che con la musica esprimono le loro lotte per la libertà e l’autodeterminazione.             

pastedGraphic_4.png

 

Lunedì 15 Agosto

– ore 10 e 30 Cerchio di parola sull’esperienza del CAMP

Pranzo e saluti

In Più:

Massaggi Tuina

Lettura dei Tarocchi e Numerologia

Allineamento Energetico

Sessioni di Reiki

Mercatino artigianale